Adigemarathon 2013

Dettagli
Categoria: Non categorizzato
Data pubblicazione
Scritto da Super User
Visite: 753
Le cose non sono andate proprio tutte nel verso giusto. Però è stato bellissimo esserci.
Il tempo non prometteva niente di buono ma è stato meglio del previsto.
Appena messi i kayak in acqua, Massimo vede bene di prendere un gorgo e di finire a mollo.  Io vedo la scena sto ben attento ad evitarlo ma mi ci ritrovo dentro in un attimo e per poco non faccio la stessa fine. Massimo intanto aggrappato al kayak scende l'Adige senza controllo, poi grazie al provvidenziale aiuto di Beniamino, riesce a prendere terra ed a risalire.
Poco dopo è il turno di Alberto che nell'impeto di migliorare il tempo dello scorso anno, nel passaggio sotto il ponte di Rivalta, capotta ed è il secondo uomolibero a ricevere il battesimo dell'Adige. Infine arriviamo tutti a Pescantina: ci asciughiamo, ci cambiamo e tutti asciutti ci apprestiamo a ricevere il pasto caldo. Ci mettiamo in fila e finalmente arriva la pioggia prevista per la giornata. Quella che era mancata durante la gara, si concentra adesso. Ritiriamo il vassoio con tortellini, polenta e cotechino e lo mangiamo in piedi, in fretta e sotto la pioggia battente.
Poteva finire meglio. 
Ultima segnalazione: ricevo una mail dalla organizzazione dell'Adigemarathon che a conclusione della festa,verifica che il numero dei buoni pasto non combina coi pasti elargiti: qualcuno ha preso un pasto in più. Io ho detto di non saperne niente. E voi?
Allego le foto. La fotocamera non era la migliore, la poca luce ha fatto il resto. Insomma le foto non sono il massimo e soprattutto non compaio mai.
 Possibile che a fotografare sia sempre e solo io?